Alla plebaglia, nell’ultimo giorno dell’anno

Prima hit parade dell’anno. I discorsi dei grandi o wannabe grandi a confronto.
Giudicate, votate e commentate.
Sergio Mattarella (ITALIA) 20’3″
Il record: Il più lungo. Venti minuti e trenta secondi. Quasi un’eternità.
I° Premio Assoluto «Effetto sospensione sull’orizzonte degli eventi di un buco nero».
 (Se l’è tuttavia giocata fino all’ultimo con questo.)
Il meglio: La Poinsettia
Il peggio: L’evasione fiscale
Premi speciali: Peggior regia, peggior gobbo
Premio della giuria per la migliore sceneggiatura che avrebbe scritto la mia compagna di banco che prendeva sempre 10 nel tema di italiano.
Angela Merkel  (GERMANIA) 6’31»
Il record: Il più sfacciatamente kalergico e freudianamente rivelatore
Il meglio: Deutschland über alles (non suonato ma parlato tutto il tempo)
Il peggio: I sottotitoli in arabo
Premi speciali: Miglior effetto straniante, Miglior faccia tosta, Miglior Effetto Boomerang
Premio della giuria per la migliore sceneggiatura distopica
Premio «Funk ne sarebbe fiero»
Oscar per la Migliore attrice protagonista
Miglior candidatura alla Segreteria generale dell’ONU
Medaglia d’oro «Anschluss Anniversary Edition»
Barack Obama  (STATI UNITI) 4′ 08″
Il record: Il ragazzo immagine del complesso militare industriale che parla contro la lobby delle armi
Il meglio: Gli americani che ci credono
Il peggio: La bandiera sfuocata sullo sfondo
Premio speciale per la Migliore incarnazione di Frank Underwood e Menzione Speciale «La realtà è peggio della finzione»
Premio della giuria per la Migliore bullata imperiale
Vladimir Putin  (RUSSIA) 8′
Il record – Il più patriottico
Il meglio – (i soldati) «Difendono i nostri confini»
Il peggio – Il lugubre rintocco di campana, la cravatta viola
Premi speciali – Miglior effetto speciale «corrispondente da Mosca»
Miglior effetto maschio Alfa
David Cameron  (GRAN BRETAGNA)
Il record – Il più di sinistra
Il meglio – L’annuncio del referendum sull’Europa
Il peggio – L’albero di Natale e il look da salottino di casa
Premio speciale «Nemmeno Maggie avrebbe saputo fare meglio di noi quest’anno»
Premio della giuria per la migliore interpretazione del compassionate conservative
Premio della giuria per la Migliore bullata ex imperiale
Advertisements